Guida su Youtube

Noi della NOS crediamo nell’importanza di fornire ai genitori, ai tutori e agli adulti in generale le informazioni necessarie per conversare consapevolmente di sicurezza online con i propri bambini, se lo ritengono necessario. Questa guida si occupa di una delle tante piattaforme Web che gli adulti dovrebbero conoscere. Visita www.nationalonlinesafety.com e www.sicurisulweb.org per consultare altre guide, suggerimenti e consigli per gli adulti.

Youtube

Restrizioni di Età 13+

Utilizzo consentito dai 13 anni in su.

YouTube è una piattaforma online – di proprietà di Google – dove chiunque può caricare e guardare contenuti video. Vengono caricati tanti diversi tipi di informazioni, consigli e intrattenimento e miliardi di persone si sintonizzano per guardarli, valutarli e commentarli. In qualità di genitore, è importante che tu comprenda esattamente quali contenuti potrebbero vedere i tuoi bambini.

Cosa devono sapere i genitori su Youtube.

Contenuto Inappropriato Facilmente Accessibile

Qualsiasi bambino con un account Gmail può accedere a YouTube e accedere ai video. Alcuni contenuti sono contrassegnati con la dicitura “limite di età”, ma la piattaforma si basa su l’autoverifica, il che significa che i bambini possono aggirare le regole con una data di nascita falsa. Ciò potrebbe consentire l’accesso a video volgari, violenti e pericolosi.

Gli Utenti possono contattare Privatamente il tuo Bambino

Una volta effettuato l’accesso a Youtube con il proprio account Gmail, il tuo bambino potrà inviare e ricevere messaggi in varie modalità, per esempio, attraverso l’icona dei messaggi o tramite la scheda “informazioni”. Ciò permetterà ad utenti sconosciuti di mettersi in contatto con tuo figlio.

Youtube suggerisce Contenuti Correlati

YouTube spesso “riproduce automaticamente” i video in base alle abitudini di visualizzazione di tuo figlio. Lo scopo è mostrare contenuti correlati e appropriati. Ma il problema è che questo rende  possibile che tuo figlio sia esposto a contenuti inappropriati che non siano accuratamente correlati.

I Video delle “Challenge” possono spingersi Troppo Oltre

I video delle sfide si riferiscono a delle acrobazie che ti incoraggiano a ricrearle e a filmarle. Molti video di sfide possono essere innocui e per una buona causa, come l’Ice Bucket Challenge (sfida del secchio col ghiaccio). Ma alcuni sono pericolosi e possono addirittura mettere a rischio la vita degli utenti, come accade, ad esempio, nella Bird Box Challenge.

La Condivisione di Video è Rischiosa per la Privacy dei tuoi Bambini

a) Se il tuo bambino ha un account Google, può caricare i propri video. Per fare ciò, deve creare una pagina del profilo personale nota come “canale YouTube”. I video caricati qui possono essere visualizzati, commentati e condivisi da chiunque. Ciò potrebbe mettere a rischio la privacy di tuo figlio.

b) Condividi

Suggerimenti per Proteggere il tuo Bambino

a) Applicare la Modalità Riservata

La modalità con restrizioni aiuta a nascondere i video inappropriati o sgradevoli ai tuoi figli. Youtube adotta un proprio sistema automatico ed esamina ciò che gli altri utenti segnalano come contenuti inappropriati. Questa modalità deve essere abilitata nel menu delle impostazioni su ogni singolo dispositivo.

b) Cambia Chi può Vedere i Video

Puoi modificare chi può visualizzare i contenuti del tuo bambino nelle impostazioni. Le opzioni includono Pubblico (disponibile per tutti), Privato (disponibile solo per le persone con cui lo condividi e non potrà più essere condiviso) o Non in elenco (disponibile per le persone con cui lo condividi e che potrà essere condiviso ulteriormente).

c) Blocco Riguardante gli Utenti

Per proteggere il tuo bambino da cyberbullismo, molestie o commenti offensivi persistenti, puoi “bloccare” i singoli utenti. In questo modo si nascondono i video di tuo figlio all’utente e gli impedisci di contattarlo in qualsiasi modo.

d) Personalizzare la loro Esperienza

Influenza e controlla ciò che guarda tuo figlio utilizzando funzioni quali Playlist (i tuoi video vengono riprodotti continuamente anziché i video consigliati da YouTube) e Iscrizioni (scegli tu i canali che il tuo bambino può guardare). È anche utile disattivare la riproduzione automatica attivando il pulsante blu accanto al titolo “In coda” durante la visualizzazione di un video.

e) Creare un Account Google “Famiglia”

Crea un unico account Google perché lo utilizzi tutta la famiglia. Ciò ti consentirà di monitorare esattamente ciò che il tuo bambino sta guardando, caricando e condividendo. Inoltre, la pagina YouTube del tuo bambino mostrerà i video guardati di recente, le ricerche, i video consigliati e i canali suggeriti.

f) Creare un Account

Crea un tuo account in modo da poter esplorare le funzionalità da solo. Scopri come segnalare video inappropriati, come moderare i commenti e come bloccare gli utenti. Questo ti aiuterà a sentirti più sicuro quando fornisci consigli e guida ai tuoi bambini.

g) Prestare Attenzione al Cyberbullismo

Una volta che il tuo bambino ha pubblicato un video, un pubblico mondiale potrà vederlo. Gli estranei possono scegliere di commentare il video, sia positivamente che negativamente. Quindi, fai attenzione a controllare i commenti e qualsiasi altra interazione che tuo figlio sta facendo attraverso la piattaforma.

h) Conoscere i Canali Popolari

È utile sapere quali canali sono più apprezzati dai tuoi bambini. Alcuni dei canali più popolari in questo momento sono: PewDiePie, NigaHiga, Zoella, KSI, JennaMarbles, Markiplier, Smosh, ThatcherJoe e Casper Lee.

i) Non credere che il tuo Bambino sia Troppo Giovane

YouTube e YouTube Kids stanno rapidamente diventando le piattaforme di visualizzazione scelte per i bambini di età compresa tra 3 e 15 anni ed è probabile che questa tendenza non farà che aumentare. È anche possibile che i bambini acquisiscano familiarità con la piattaforma in un’età ancora più giovane. Quindi è importante comprendere gli aspetti positivi e negativi della piattaforma.

Incontra il nostro Esperto

Pete Badh è uno scrittore con più di 10 anni di ricerca e analisi. Lavorando in un’area specialistica per la polizia del West Yorkshire, Pete ha contribuito al lavoro che è stato fondamentale per vincere con successo casi di alto profilo in tribunale, oltre a scrivere come esperto in materia per manuali di settore.

Traduzione a cura di Carmine Romano – ISIS Europa
Gli utenti di questa guida lo fanno a propria discrezione. Non si assume alcuna responsabilità. Data di pubblicazione: 10.04.2019

 

Category
Tags

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *